Tassi sui mutui al nuovo minimo storico: 1,85%

Share

Lo dice l'ultimo rapporto dell'Abi, l'associazione delle banche italiane.

Al minimo storico anche il tasso medio sulle nuove operazioni per acquisto di abitazioni che è risultato pari a 1,85% (1,88% a marzo 2018, minimo storico, 5,72% a fine 2007).

Roma, 15 mag. (askanews) - I tassi d'interesse sui mutui raggiungono un nuovo minimo storico. L'ammontare totale dei mutui in essere delle famiglie registra una variazione positiva di +2,7% rispetto a marzo 2017 (quando già si manifestavano segnali di miglioramento).

Il tasso medio sulle nuove operazioni di finanziamento alle imprese è risultato pari a 1,51% (1,51% anche il mese precedente, valore prossimo al minimo storico di 1,42% segnato a gennaio 2018; 5,48% a fine 2007). A marzo i crediti in sofferenza netti (ossia al netto delle svalutazioni) sono stati pari a 53,887 miliardi, mentre a febbraio si attestavano a quota 54,542 miliardi.

Continuano a calare le sofferenze bancarie nette. La flessione è di 32,9 miliardi (-38%) rispetto al dicembre 2016 e di 35 miliardi (-39%) rispetto al massimo di 88,8 miliardi toccato a novembre 2015.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. E' quanto rileva l'ABI nel rapporto mensile secondo cui "sta proseguendo la positiva dinamica complessiva del totale dei prestiti in essere" con un tasso di crescita annuo che risulta "su valori positivi da oltre due anni". Dalla fine del 2007, prima dell'inizio della crisi, ad oggi la raccolta da clientela è cresciuta da 1.549 a 1.723,9 miliardi di euro, segnando un aumento, in valore assoluto, di quasi 175 miliardi.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.