Tassa Seattle, Amazon si dice "delusa"


Tassa Seattle, Amazon si dice "delusa"

Share

Tassa Seattle, Amazon si dice

Del resto, la stessa Amazon si è detta delusa dall'approvazione del consiglio comunale all'imposta che porta il suo nome e che, tecnicamente, prevede 275 dollari l'anno per ogni dipendente di un'azienda con ricavi che raggiungono o superano i 20 milioni l'anno. Drew Herdener, vicepresidente del colosso, ha commentato: "la città non ha un problema di entrate, il problema è l'efficienza della spesa".

Il consiglio comunale - riportano i media americani - sembra avere i voti necessari per passare la misura, un'imposta da 500 dollari per dipendente ogni anno per le aziende che realizzano ricavi annuali per almeno 20 milioni di dollari.

La tassa, che resterà in vigore 5 anni, farà intascare al comune circa 44,7 milioni di dollari annui destinati alla costruzione di case popolari e al finanziamento di progetti di assistenza ai senzatetto.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

Share


© . Tutti i diritti riservati.