Samsung dovrà pagare mezzo miliardo di dollari ad Apple

Share

Samsung dovrà pagare mezzo miliardo di dollari ad Apple

Dopo questa sentenza, l'azienda di Seul ha deciso di effettuare l'ennesimo ricorso. Il motivo dell'appello fu la determinazione del risarcimento non sul profitto totale del prodotto ma solo sulla parte incriminata. Senza dubbio questa sentenza mette in cattiva luce la Samsung, anche se dubitiamo possa avere delle ripercussioni anche sul mercato, alla fine gli utenti acquistano gli smartphone che più piacciono e non importa se siano stati copiati o meno. Il caso è ora rinviato al tribunale distrettuale.

"Samsung non sta dicendo che non dovrebbe pagare". Nella sentenza i giudici di una Corte federale di San Jose, in California hanno appurato che l'azienda coreana ha copiato alcuni elementi legati al design degli iPhone, dall'uso degli angoli arrotondati alla disposizione delle icone delle applicazioni sullo schermo.

Infatti, l'azienda fondata nel 1938 da Lee Byung-chul nella città di Taegu, aveva ammontato come giusta cifra da corrispondere ad Apple circa 28 milioni di dollari.

"La decisione odierna sfugge a quella unanime della Corte Suprema in favore di Samsung sulla portata dei danni sulla violazione dei brevetti sul design", ha dichiarato la compagnia. È importante che continuiamo a proteggere il nostro duro lavoro delle molte persone che lavorano in Apple. Le due società rimangono un pelino avanti alla concorrenza nelle vendite e se il mondo smartphone non cresce più di tanto, è probabile che lo scontro proseguirà in altri campi: assistenti digitali, smart speaker, realtà virtuale e auto senzienti tra tutti.

La giuria californiana si è dovuta esprimere, per la terza volta dal 2011, sullo stesso insieme di brevetti che, tra l'altro, riguardano tutti dispositivi ormai fuori produzione. Questo caso non è ancora concluso e potremmo avere nuove informazioni molto presto, considerando la recente conclusione del caso maggiore che potrebbe influenzare anche questo caso minore.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.