Salvini e Di Maio al Quirinale Ma serve ancora tempo

Share

Salvini e Di Maio al Quirinale Ma serve ancora tempo

Se Salvini e Di Maio falliscono, un istante dopo si formerà "il governo del presidente", probabilmente presieduto dall'ambasciatore Massolo.

Ma il leader ammette che le distanze sono ancora importanti: "Se saremo abbastanza bravi a trovare la quadra si parte senza problemi, ma non vogliamo prendere in giro il presidente della Repubblica e gli italiani, quando su qualche punto importante come le infrastrutture ci sono ancora visioni diverse".

L'economista e professore universitario Giulio Sapelli coglie la palla al balzo e dichiara all'agenzia di stampa AGI: "Nella serata di ieri ho incontrato Salvini e Di Maio che mi hanno chiesto la disponibilità a guidare un Governo sostenuto da una loro maggioranza".

L'ultimo incontro previsto per queste trattative, estenuanti, di Governo Lega-M5s è in corso in questi minuti: presenti solo Luigi Di Maio e Matteo Salvini, che al termine dovrebbero comunicare al Quirinale l'esito finale di questa settimana di lavori e tavoli costanti. Un insieme di misure espansive in ambito fiscale e di stimoli economici che costerà allo Stato più di 100 miliardi.

Caldo anche il capitolo migranti con la Lega che propone rimpatri di massa per gli stranieri irregolari e la reintroduzione del reato di immigrazione clandestina. Se dovessimo renderci conto che non possiamo fare quello per cui siamo stati votati, non cominceremmo neanche. Anche le legge sulla legittima difesa proposta dal Carroccio, non piace ai pentastellati. Dura poco la sua candidatura, Rocco Casalino nel pomeriggio dichiara che "Sapelli non è il nome che i Cinque Stelle presenteranno a Mattarella". Infine il tema dell'Europa e l'atteggiamento che l'Italia avrà nei vicini appuntamenti internazionali comela riforma della governance dell'area Euro e la discussione sul prossimo bilancio Ue. "Sottoporremo il contratto di govrno ai nostri iscritti con un voto online che sarà chiamato a decidere se far partire questo governo o no". "Ma sono orgoglioso di mettercela tutta per mantenere le promesse e dare un futuro migliore all'Italia e ai nostri figli", aveva scritto su Twitter il leader della Lega.

Intanto i sondaggi politici danno in crescita di popolarità la Lega e in lieve calo il M5S. Il primo sarebbe in quota Lega mentre il secondo verrebbe indicato dal M5S.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.