Macerata, perizia psichiatrica su Luca Traini


Macerata, perizia psichiatrica su Luca Traini

Share

Macerata, perizia psichiatrica su Luca Traini

Nell'ambito del processo che lo vede come imputato per i reati di strage aggravata dall'odio razziale, tentato omicidio plurimo, danneggiamento e porto abusivo d'arma, verrà eseguita una perizia psichiatrica sulla capacità d'intendere e di volere di Luca Traini, il 28enne responsabile del raid razzista avvenuto a Macerata il 3 febbraio scorso.

La Corte d'Assise di Macerata ha affidato l'incarico per la perizia allo psichiatra, criminologo e scrittore Massimo Picozzi. Per lo psichiatra Giovanni Battista Camerini, incaricato dal difensore, avv.

Macerata, processo Luca Traini: chiesta perizia psichiatrica/ Raid razzista per vendicare l'omicidio di Pamela

La Corte ha rigettato anche l'istanza di sequestro conservativo di beni dell'imputato fino al valore di 750mila euro pretesi come risarcimento danni da una delle vittime, Jennifer Otioto, nigeriana colpita tra il braccio e la spalla sinistra da un proiettile mentre si trovava vicino alla stazione ferroviaria. "Ha avuto un momento di defaillance a livello psicologico dovuto a un evidente disturbo della personalità". Nello spiegare agli inquirenti i motivi di quel gesto assurdo, Traini spiegò che il dolore e la rabbia per quanto fatto alla povera ragazza 18enne qualche giorno prima gli ha fatto scattare il "raptus" di volerla vendicare e punire tutti gli uomini e le donne di "colore" che incontrava per strada.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.