L'Europa League è dell'Atletico Madrid: 3-0 al Marsiglia

Share

L'Europa League è dell'Atletico Madrid: 3-0 al Marsiglia

Antoine Griezmann, con una doppietta, ha dato il là al 3-0 con cui l'Atletico Madrid ha trionfato sull'Olympique Marsiglia nella finale di Europa League a Lione. E quando Anguissa ha regalato il pallone a Griezmann, l'attaccante francese non se lo è fatto dire due volte e ha gonfiato la rete. Alla mezz'ora Rudi Garcia è costretto a sostituire il suo giocatore più importante, Dimitri Payet che esce dolorante e tra le lacrime lasciando spazio a Lopez. Ma è stato forse in Spagna il vero capolavoro dei Colchoneros che, con il titolo conquistato nel 2014, si sono dimostrati gli unici capaci di spezzare il quasi ventennale dominio della coppia Real-Barcellona. Per l'OM è notte fonda, la squadra di Garcia accusa il colpo e rischia di prendere anche il 3-0 ad opera di Godin di testa su calcio d'angolo.

Al 73' l'ex allenatore della Roma rischia tutto e decide di mettere Mitroglu in campo nel disperato tentativo di riprendere la partita. Una sua splendida girata di testa in area di rigore viene fermata solamente dal palo interno, con Oblak già battuto. Nel solito 4-4-2 dell'Atletico Madrid, guidato in panchina da Burgos al posto dello squalificato Simeone, confermatissima la coppia d'attacco Diego Costa-Griezmann. La partita di ieri salda un conto e, probabilmente, chiude un cerchio: la carriera di Fernando Torres proseguirà altrove ma trova il primo successo in maglia biancorossa proprio nell'ultima partita prima della passerella finale al Vicente Calderon prevista per l'ultima di campionato. Simeone ancora sul tetto d'Europa: per Garcia una serata amara. Parlando ai giornalisti a poche ore dalla fine di Europa League, il numero uno dei 'Colchoneros' manda un messaggio al club catalano: "Il Barcellona se è interessato ad un calciatore dovrebbe naturalmente rivolgersi a noi: a me personalmente non mi hanno contattato".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.