Il vicepresidente Chang Cheng mostra Lenovo Z5


Il vicepresidente Chang Cheng mostra Lenovo Z5

Share

Il vicepresidente Chang Cheng mostra Lenovo Z5

A dire il vero Lenovo non è la prima ad aver fatto questa riflessione, ma il peso dell'azienda a livello mondiale potrebbe spostare equilibri che ormai sembrano consolidati.

Il teaser del Lenovo Z5 segue la condivisione precedente di una immagine parziale accompagnata dall'affermazione secondo cui il telefono avrebbe un rapporto screen-to-body del 95%, mai visto finora su un dispositivo mobile.

Vi sono delle sfide nella creazione di uno smartphone con schermo intero: le componenti elettroniche per il controllo del display devono essere inserite da qualche parte e si ha bisogno di un posto per inserire i sensori, l'altoparlante e il modulo della fotocamera frontale.

In maniera particolare possiamo vedere come si presenterà agli occhi degli utenti. L'indiscrezione arrivava direttamente dal vicepresidente di Lenovo Chang Cheng.

Non è chiaro se lo smartphone è effettivamente in lavorazione o se questo è solo un concept design; tuttavia, il testo di accompagnamento del post (traduzione automatica) suggerisce che le recenti scoperte tecnologiche hanno reso possibile tale dispositivo.

Non presenterà il famoso notch e questo sicuramente sarà un elemento che è destinato a far discutere. Dettagli sul potenziale tecnico non sono ancora trapelati ma dal momento che si parla di un flagship ci aspettiamo molto dalla Lenovo.

Non sappiamo esattamente cosa stia suggerendo Cheng con i commenti e le immagini, ma ha fatto riferimento a "4 innovazioni tecnologiche" e "18 tecnologie brevettate".

In confronto il Mi Mix 2, ad esempio, ha un rapporto schermo-chassis del 91.3%, uno dei più ampi del settore, ma esso richiede necessariamente un profilo nella parte superiore per ospitare la fotocamera frontale del telefono.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.