Eco - Borsa, Milano apre male. Spread in lieve salita


Eco - Borsa, Milano apre male. Spread in lieve salita

Share

Eco - Borsa, Milano apre male. Spread in lieve salita

Contemporaneamente l'Ftse Mib, l'indice delle 'blue chip' della borsa italiana, è arrivato a perdere il 2,3%. La Borsa di Milano continua ad accentuare i ribassi: nel primo pomeriggio l'indice Ftse-Mib segna un meno 1,87 per cento, mostrando la performance più debole tra le Borse in Europa. Le proposte contenute nella prima bozza di accordo tra Lega e Movimento 5 Stelle erano "assolutamente irrealizzabili" e "i protagonisti si sono affrettati ad aggiustare il tiro, pressati almeno in parte, presumibilmente, dalla vista della reazione del mercato". Da monitorare anche Telecom Italia, che oggi presenterà alla comunità finanziaria i conti trimestrali.

Un segnale da leggere come un segnale di preoccupazione per gli addetti ai lavori, anche se gli isterismi del passato erano ben altra cosa. Nella bozza, Lega e M5S chiedono alla Banca centrale europea di Mario Draghi di cancellare 250 miliardi di titoli di Stato. In particolare, sono le parti sulla finanza pubblica, elencate a pagina 38 del documento, a scuotere maggiormente le sale operative. A Tokyo il Nikkei 225 ha perso lo 0,44% a 22.717. L'impennata dello spread mette sotto pressione i bancari con Banco Bpm che cede il 2,7%, Unicredit il 2,6%, Mediobanca il 2,6% e Intesa il 2,2%. Vendite su Atlantia, Prysmian, Generali, Recordati e Moncler. L'ammontare e' in rialzo rispetto a quota 3,757 mld dell'emissione dello scorso novembre, quando pero' il titolo emesso aveva una durata di sei anni, non otto, e un tasso cedolare reale annuo minimo garantito dello 0,25% rispetto allo 0,4% attuale.

L'aumento dello spread si è poi accompagnato a quello dei carburanti alla pompa, con il barile che prosegue il cammino verso gli 80 dollari. Benzina servito a 1,728 euro/litro (+3, pompe bianche 1,632), diesel a 1,603 euro/litro (+3, pompe bianche 1,507).

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.