Crollo di Rigopiano, indagato anche il governatore D'Alfonso

Share

Crollo di Rigopiano, indagato anche il governatore D'Alfonso

Oltre al governatore sono indagati i suoi predecessori Ottaviano Del Turco e Gianni Chiodi.

Il 18 gennaio 2017 una valanga, pesante come 4mila tir a pieno carico, si staccò dal monte Siella e travolse l'hotel Rigopiano di Farindola.

Le prime indagini della Procura hanno portato all'iscrizione sul registro degli indagati, tra gli altri, dell'ex prefetto Francesco Provolo, del presidente della Provincia Antonio Di Marco e del sindaco di Farindola Ilario Lacchetta.

I Carabinieri forestali hanno notificato a tutti la richiesta di identificazione con l'elezione di domicilio. Questo ulteriore sviluppo delle indagini ha portato all'iscrizione sul registro degli indagati dei vertici politici regionali e degli assessori con le deleghe alla protezione civile dalla Giunta Del Turco in poi, ossia dal 2007 ad oggi.

Presenti infine anche i nomi di altri funzionari regionali, la cui posizione sarebbe legata alla vicenda della mancata realizzazione della Carta Valanghe.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.