Concorso Carabinieri 2018 | Bando 2.000 posti | Come candidarsi

Share

Concorso Carabinieri 2018 | Bando 2.000 posti | Come candidarsi

Per i volontari in ferma prefissata in servizio però c'è un'importante limitazione: come si legge nel bando di concorso, coloro che nell'anno corrente hanno presentato domanda per l'accesso alla carriera iniziale in un altro corpo di Polizia - sia ad ordinamento civile che militare - possono candidarsi solamente per i posti riservati ai civili.

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il bando del concorso Carabinieri 2018 finalizzato al reclutamento di 2.000 Allievi in ferma quadriennale. Ma andiamo a scoprire tutti i dettagli del nuovo concorso, tra requisiti, modalità e termini di presentazione delle domande e prove di esame.

Entrare a far parte dei Carabinieri è diventato sempre più complicato, ma ogni anno migliaia di giovani partecipano al concorso nella speranza di riuscire a farne parte. Lo stesso vale per i VFP1 in congedo e per i VFP4. Il limite minimo di età per partecipare corrisponde invece a 17 anni compiuti. Inoltre per chi ha prestato servizio come volontario in ferma prefissata non è richiesto il diploma di maturità, poiché è sufficiente la licenza media (diploma di istruzione I grado).

Infine l'ammissione al corso è subordinata al possesso dell'idoneità psicofisica e attitudinale, che saranno accertate durante gli appositi test. I candidati non dovranno aver agito contro la Costituzione e le istituzioni democratiche e non trovarsi in situazioni incompatibili con lo status di carabiniere.

Visto che il bando di Concorso è uscito solo il 15 maggio, le domande dovranno essere compilate ed inviate entro e non oltre il 14 giugno prossimo. Le domande potranno essere inoltrate a partire da oggi, mercoledì 16 maggio, fino al termine perentorio di giovedì 14 giugno.

Concorso Carabinieri 2018 requisiti: quali?

Per inviare la domanda di partecipazione al concorso per allievi finanzieri bisogna utilizzare la procedura telematica disponibile nell'area concorsi del sito della Guardia di Finanza.

Lo svolgimento del concorso prevede: prova scritta di selezione; prove di efficienza fisica; accertamenti psico-fisici; accertamenti attitudinali; valutazione dei titoli. Si può aumentare il proprio punteggio sostenendo una prova facoltativa a scelta tra corsa piana 100 metri o prova di nuoto a stile libero (25 metri). Qualora il numero delle candidature fosse superiore alle stime, si anticiperà con una prova preselettiva.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.