Chievo-Crotone 2-1: scontro salvezza deciso da Birsa e Stepinski

Share

Chievo-Crotone 2-1: scontro salvezza deciso da Birsa e Stepinski

Al 93' Tumminello su assist di Martella dalla sinistra trova la deviazione vincente che fissa il risultato sul 2-1 finale.

Prima il fuorigioco millimetrico per il gol annullato a Ceccherini, poi la palla calciata da Birsa che sbatte prima sulla traversa e carambola sulla schiena di Cordaz prima di depositarsi in fondo alla rete per l'1-0, e ancora la doppia occasione del secondo tempo con il palo di Simy e il miracolo di Sorrentino su Capuano. Nel recupero il Crotone trova l'acuto con Tumminello, che serve quantomeno a rimettere in parità la questione riguardante gli scontri diretti tra le due squadre.

Nonostante gli dei del calcio avversi, Tumminello nel penultimo minuto di recupero ridà fiato al Crotone ma il match si chiude con il fischietto di Imperia che ferma, spaccando il secondo, l'ultima ripartenza di Martella, rimandando così tutto alle ultime due giornate. È adrenalina pura per la squadra di Zenga che si rifa sotto e sfiora ancora il pari su azione d'angolo, con Capuano che di testa obbliga Sorrentino a una mezza prodezza. Quattro minuti dopo è il Chievo che si porta in vantaggio con Birsa che di testa capitalizza il cross di Gobbi dalla sinistra. Ma l'inizio di partita gela tutti. Al 27' della ripresa è il Chievo a trovare il palo con Radovanovic, la palla rimbalza su Cordaz, ma non c'è nessuno in area a portare a rete il missile del serbo. I padroni di casa hanno appena cambiato allenatore e sono stati risucchiati partita dopo partita verso i gorghi più pericolosi della classifica, mentre i calabresi con Zenga sono alla rincorsa della seconda salvezza consecutiva dopo aver già centrato l'obiettivo nello scorso campionato con Davide Nicola.

Dieci minuti dopo, però, è Stepinski ha trovare il gol del 2-0 e la partita sembra chiusa. Due sfide che potrebbero costare ai calabresi la permanenza in Serie A. Il Chievo ha davanti a sé Bologna e Benevento. E' il quinto gol per il centravanti che si fa largo per il Mondiale e che al Chievo ha regalato gol d'autore al Cagliari, al Napoli, all'Inter, al Milan e ora al Crotone, quello più importante.

Tre punti che pesano come macigni. I cartellini gialli hanno colpito senza sosta le file del Chievo, mentre i pitagorici hanno avuto maggior fair-play. Il Chievo soffre, cerca gli scatti e l'esperienza di Giaccherini che prova a sfruttare la qualità superiore, ma il Crotone deve giocarsi il tutto per tutto. Sarebbe servita questa sola vittoria per chiudere una stagione straordinaria, ma ora gli squali devono guardare al futuro e bisogna che si preparino a dovere per lo scontro contro Lazio e Napoli.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.