Cattolica: simula stupro per passare le notte con il fidanzato, denunciata

Share

Cattolica: simula stupro per passare le notte con il fidanzato, denunciata

I carabinieri la denunciano per simulazione di reato e ora rischia un processo. Ai carabinieri la trentunenne marchigiana aveva raccontato di aver partecipato all'evento sulla spiaggia di Cattolica e che poi, nel cuore della notte, era stata aggredita e stuprata da un gruppo di persone.

Protagonista della singolare vicenda è una donna di 31 anni nata a Pesaro e residente a Vallefoglia, comune della provincia di Pesaro Urbino. Motivo per cui è stata denunciata per procurato allarme. Gli accertamenti condotti dai militari però hanno permesso discoprire che era stata un'invenzione della 31enne allo scopo di giustificare una prolungata assenza da casa, in compagnia del fidanzato.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.