British Medical Journal: è ora di "legalizzare la droga"


British Medical Journal: è ora di "legalizzare la droga"

Share

British Medical Journal: è ora di

Paesi come il Portogallo, che ha di fatto legalizzato le droghe, non hanno visto un aumento degli utilizzatori. Secondo la rivista, infatti, è arrivato il momento di legalizzare e tassare la droga.

Non si tratta di una semplice presa di posizione ideologica, nel numero del Bmj dedicato all'analisi delle leggi sulle droghe si trovano dati ed esempi concreti che l'editore capo Fiona Godlee, nella sua prefazione all'editoriale principale di Jason Reed e Paul Whitehouse, definisce "indiscutibili". La direttrice della rivista scientifica britannica, Fiona Godlee, parla chiaro: "Il Bmj è fermamente d'accordo con gli sforzi di legalizzare, regolare e tassare la vendita di droghe per uso ricreativo e medico". A conferma di ciò vengono citati anche alcuni dati relativi all'argomento. A livello globale, inoltre, il mercato illegale della droga vale 236 miliardi di sterline, risorse che tuttavia vanno a finanziare la criminalità organizzata e la disperazione umana. "Questa - conclude l'editoriale - è una questione su cui i medici possono e dovrebbero far sentire la propria voce".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.