Ausilio: "Nuova Inter vuole durare nel tempo! Suning senza Champions…"

Share

Ausilio:

"Consideriamo Orsato un ottimo arbitro, tra i migliori in Europa, è solo successo che abbia sbagliato qualcosa, se non di più, in Inter - Juve". A due giornate dal termine del campionato, la compagine meneghina è distanziata di appena due lunghezze dal quarto posto e, nell'ultima partita del torneo affronterà proprio la Lazio attualmente quarta in quella che potrebbe essere una sorta di finale per l'approdo alla prossima Champions League. Il 20 maggio è ancora lontano, dobbiamo ragionare gara dopo gara e l'abbiamo fatto molto bene a Udine. "Adesso pensiamo al Sassuolo, il resto di vedrà ".

SPALLETTI, FUTURO E MERCATO - "Per voi conta il piazzamento finale, ma per noi conta la crescita".

RIMPIANTI - "Per quanto riguarda noi, gli obiettivi erano chiari".

"Lazio-Inter diventerà una finale se facciamo quello che è nel nostro dovere sabato, ragioniamo gara dopo gara. Ora siamo già maturi e siamo convinti che andremo sempre meglio ".

Il futuro di Icardi - "La sua permanenza a rischio senza Champions?" Al di la' dei confronti numerici, "questa squadra e' migliore rispetto al passato e rispetto a qualche mese fa". La Champions League dal punto di vista economico porta sicuramente qualcosa in più, questo non vuol dire che nostro percorso si debba arrestare se arriviamo quinti. L'ambizione di Suning rimarrebbe la stessa. L'Inter che e' nata vuole durare nel tempo, non fare solo una stagione: vogliamo fare qualcosa di importante. Questa è una stagione comunque positiva che con la Champions può diventare ottima. Non metto mai la mano sul fuoco su nulla. "C'è la volontà dell'Inter e di Icardi di stare insieme e fare ancora grandi cose", sottolinea il dirigente che sul riscatto di Rafinha spiega: "C'è un'opzione. Poi ci siederemo e parleremo". Ma non scopro io Rafinha. "Siamo talmente contenti di questo allenatore che non sarà un problema pianificare il futuro con lui". Non abbiamo ancora parlato con il Barcellona. Siamo felicissimi di lui. Sapevamo che avremmo fatto una stagione di rilancio ma non va dimenticato che il progetto di Luciano Spalletti è iniziato solo a luglio, abbiamo inserito qualche nuovo giocatore e poi siamo ripartiti con un gruppo che era simile a quello degli scorsi anni.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.