Annalisa Minetti: la figlia le darà la possibilità di vedere?

Share

Annalisa Minetti: la figlia le darà la possibilità di vedere?

La bambina è nata il 29 marzo ed è stata descritta dalla madre come un vero miracolo. "È stato un altro miracolo della mia vita, è arrivata quando non ci credevamo più", ha commentato nel salotto di Barbara D'Urso. È secondogenita della Minetti, ma la prima figlia con l'attuale marito Michele Panzarin.

Non ci sperava praticamente più: dopo un figlio, Fabio, di nove anni, e un doloroso aborto spontaneo, Annalisa Minetti pensava che la sua vita da mamma non potesse più portarle sorprese. "Ho aspettato tanto a dirlo, non volevamo dirlo a nessuno per paura", ha raccontato la cantante. Il termine "pigmentosa" deriva da uno dei sintomi più comuni della patologia, la comparsa di zone scure che impediscono la vista. La malattia degenera con il passare del tempo, portando ad un peggioramento delle condizioni del paziente, che finisce per diventare completamente cieco. La campionessa paralimpica, cui a 18 anni è stata diagnosticata una retinite pigmentosa, ha poi spiegato di aver conservato il cordone ombelicale della piccola.

Nella ricerca sulle staminali ci sono tantissime speranze per quanto riguarda la retinite pigmentosa. Sono in attesa di fare un'operazione. Se anche non vedo più, ho alcuni recettori ancora vivi e devo tenerli vivi il più possibile. Ecco perché, proprio grazie alle cellule staminali potrebbe tornare a vedere. Polemiche a parte, la cantante ha spiegato che grazie alla sua bimba potrebbe trovare una cura al suo problema di cecità. Nel cordone infatti sono presenti cellule staminali in grande quantità. Le staminali possono essere una possibilità per attendere l'operazione. "Quel cordone ombelicale potrebbe essere una speranza per tutta la mia famiglia", ha detto Annalisa Minetti.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.