Alfonso Signorini: "Dopo la leucemia ho capito tante cose"

Share

Alfonso Signorini:

C'è un ritratto a tutto tondo nella lunga intervista che il direttore di Chi ha rilasciato a La Verità e in cui ha raccontato dei suoi esordi fino all'arrivo del successo. Oggi Signorini è tornato alla sua quotidianità e al suo lavoro, ammettendo che anche un brutto momento, come quello che ha vissuto per il cancro, gli è stato utile per riscoprire le cose per lui importanti della vita.

Della sua malattia, Signorini aveva parlato già dal 2014, quando si era dovuto prendere una pausa della tv e dagli impegni professionali. Pare che le parole utilizzate dal giornalista e direttore di "Chi" Alfonso Signorini siano state offensive. C'erano ospiti Christian De Sica e Sabrina Ferilli e non smettevo di sudare. È infatti grazie agli anni di insegnamento che Signorini conosce il figlio del vicedirettore di Tv Sorrisi e Canzoni e comincia a collaborare con il giornale. A mezzanotte avevo 40 di febbre. Una scalata inarrestabile per il giornalista, grazie soprattutto alle sue doti e ad alcuni momenti di audacia pura. Mi fecero gli esami, mi diedero un antipiretico e mi mandarono a casa. Il giorno dopo, vigilia di Natale, la brutta notizia: "Lei ha una leucemia mieloide, non si muova, ci vediamo il 27 per iniziare le cure", gli dissero.

Barbara D'Urso non ha ancora replicato pubblicamente alle critiche di Alfonso Signorini, ma potrebbe farlo in diretta durante la prossima puntata del Grande Fratello 15.

Per quanto riguarda la sua posizione nel mondo delle adozioni, ha dichiarato: "Mi batto per l'adozione ai single, etero o omosessuali, ma solo dopo il terzo anno di età del bambino perché nei primissimi anni una creatura ha bisogno delle cure di una madre". Al tempo stesso, però, ha mosso delle critiche nei confronti della conduttrice affermando: 'Non mi piace il finto moralismo.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.