Sequestrate dalla GdF 21 tonnellate di prodotti per lo sbiancamento cutaneo

Share

Sequestrate dalla GdF 21 tonnellate di prodotti per lo sbiancamento cutaneo

Nell'ambito della capillare attività di controllo e monitoraggio dei flussi marittimi e commerciali operata nell'ambito del porto del capoluogo ligure, i finanzieri del II Gruppo della Guardia di Finanza di Genova hanno compiuto un ingente sequestro a contrasto del commercio illegale di farmaci.

Le indagini sono state dirette dal sostituto procuratore Daniela Pischetola.

I farmaci, importati come cosmetici, sono destinati ad essere posti in commercio, anche sul territorio italiano, attraverso dedicati negozi etnici, i cosiddetti afro-shop.

Il carico, dichiarato come cosmetici, era in realtà costituito da prodotti medicinali (classificazione confermata dall'Agenzia Italiana del Farmaco), diretti in Ghana, destinazione verso la quale viaggiava fraudolentemente scortato da un documento doganale di transito comunitario.

I prodotti sequestrati sono utilizzati prioritariamente per lo sbiancamento cutaneo, pratica particolarmente diffusa in molti paesi africani a fini estetici. Le fiamme gialle hanno denunciato a piede libero il titolare di una nota azienda milanese che da diversi anni si occupa del commercio all'ingrosso di medicinali.

"La notizia della brillante operazione condotta dalle Fiamme Gialle di Genova" commenta il presidente dell'Ordine dei Farmacisti di Roma Emilio Croce "conferma come i traffici illegali di farmaci, nelle loro varie forme, abbiano ormai dimensioni planetarie e mettano seriamente a rischio la salute di milioni e milioni di persone. E confido che l'iniziativa partita a Roma e nel Lazio, constatata la convinta disponibilità di tutti, pssa crescere e diventare un impegno della categoria a livello nazionale".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.