Renato Vallanzasca si è ravveduto ed è cambiato

Share

Renato Vallanzasca si è ravveduto ed è cambiato

In una nota dell'equipe di osservazione del carcere di Bollate inviata al tribunale di Sorveglianza si legge che Renato Vallanzasca, esponente della mala milanese condannato a 4 ergastoli e 296 anni di carcere, ha avuto un "cambiamento profondo, intellettuale ed emotivo".

Nel 2014, durante il regime di semilibertà concessogli dal carcere di Bollate, Renato Vallanzasca fu arrestato nuovamente per rapina impropria in un supermercato.

Nell'agosto del 2017, poi, Vallanzasca è tornato a far parlare di sè. Questa volta per l'aggressione di un agente a Bollate, nell'area colloqui, in presenza di altri detenuti e familiari. Nei prossimi giorni il Tribunale di Sorveglianza dovrà decidere, dopo che nell'udienza di ieri e oggi sono stati presentati i nuovi documenti e la ufficiale richiesta della difesa del carcerato più famoso del Nord Italia.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.