Mps vanta crediti per 10 mln verso 13 partiti

Share

Mps vanta crediti per 10 mln verso 13 partiti

Dei 9,7 milioni di crediti vantati dall'istituto bancario nei confronti dei partiti, 8,2 milioni rientrano nell'operazione di cessione e cartolarizzazione di crediti in sofferenza. L'informazione risulta dalle risposte scritte alle domande dei soci all'assemblea di bilancio.

Sono dieci milioni di euro, di cui 9,7 milioni non performing, cioè credito deteriorato, difficile da recuperare. Se la fondazione non salderà il suo debito, il Parco La Quercia andrà all'asta.

Il Gruppo Mps, si legge ancora nel documento, "vanta crediti per complessivi 67 milioni", di cui 61 non performing, nei confronti di "persone fisiche che occupano o che hanno occupato importanti cariche pubbliche come pure i loro familiari diretti o coloro con i quali tali persone intrattengono notoriamente stretti legami".

All'assemblea degli azionisti di Monte dei Paschi di Siena, la prima presieduta dalla nuova presidente Stefania Bariatti, invariate le quote degli azionisti rilevanti.

E' dovuto scendere in campo direttamente il Ministero dell'Economia e delle Finanza per mettere una pietra tombale sulle ultime indiscrezioni di stampa riguardandi Monte dei Paschi. Assemblea che ha approvato il bilancio 2017 del Monte, chiuso con una perdita consolidata di 3,5 miliardi. All'ordine del giorno il bilancio di esercizio individuale e consolidato al 31 dicembre dello scorso anno con le relazioni del cda, della società di revisione, del collegio sindacale, la relazione sulle politiche di remunerazione del gruppo orientate al miglioramento della performance aziendale e la proposta per l'approvazione di un piano di utilizzo delle azioni proprie a servizio di pagamento a servizio di pagamento a favore del personale di Mps. "Lavoriamo per raggiungere gli obiettivi del piano" 2017-2021, ha aggiunto, "ci saranno cose che raggiungeremo in anticipo, altre con uno sviluppo più lento".

Per quanto riguarda i crediti deteriorati, l'AD ha dichiarato: "entro fine aprile riceveremo l'attribuzione dei rating sulle tranche della cartolarizzazione degli NPL". "L'obiettivo è chiudere il processo della cartolarizzazzione entro fine maggio e i primi giorni di giugno, un mese prima di quanto inizialmente previsto", ha sottolineato Morelli.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.