Marano piange Luigi, il 16enne stroncato al Cardarelli. Grave la sorella

Share

Il decesso è avvenuto all'ospedale Cardarelli di Napoli. La prima ipotesi formulata dai medici per spiegare la morte è la sepsi mengingoccocca, cioè meningite. A riportare la notizia il Corriere del Mezzogiorno.

A distanza di qualche ora, nello stesso ospedale, è giunta anche la sorella di 20 anni. La giovane presenterebbe gli stessi sintomi del fratello: febbre alta e dolori alla testa, ma le sue condizioni non appaiono gravi. In corso esami e accertamenti per escludere l'infezione da sepsi.

Nel frattempo, anche la sorella della vittima, una ragazza di 30 anni, in via del tutto precauzionale, è stata ricoverata in ospedale: la 30enne è tenuta sotto osservazione al Reparto Malattie Infettive dell'ospedale Cotugno di Napoli, dal momento che presenta anche lei uno stato febbrile.

E' deceduto alle 6,45 di questa mattina L.P., 16enne di Marano, che era stato ricoverato in codice rosso all'ospedale Cardarelli di Napoli.

Tra le ipotesi al vaglio delle autorità ci sono una meningite fulminante o l'assunzione di acqua contaminata che potrebbe aver provocato un avvelenamento, acqua forse ingerita durante una scampagnata nei giorni delle festività pasquali.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.