Lazio-Roma, Di Francesco: "Questa gara vale un posto in Champions"

Share

Lazio-Roma, Di Francesco:

Quella in corso e quella che verrà. E le parole di Di Fra il giorno della vigilia. Non vuol smettere di essere se stesso. Consapevolezza sì, ma dovremo mettere in campo la stessa determinazione e cattiveria agonistica. Defrel e Perotti? Non saranno disponibili per la gara con la Lazio. I giocatori sanno che atteggiamento e principi di gioco sono fondamentali, col Barcellona è stato fondamentale far uscire uno dei centrali in aggressione al loro portatore di palla, quindi di fatto difendevamo a quattro.

La difesa a tre è stata una soluzione per il Barcellona o può continuare?

Dzeko, un aggettivo per definirlo. "Spero che questo tipo di prestazioni arrivi anche con le squadre meno importanti di blasone, è un giocatore straordinario". Era quello che dicevo sulla considerazione su Dzeko che dobbiamo essere bravi tutti a trattare tutte le partite allo stesso modo. Ben venga, sapendo che davanti abbiamo una squadra forte e sicuramente non sara' facile. Sono in dubbio anche Manolas e Florenzi ma decideremo domani mattina. E poi il derby ha sempre una storia a se', oltre all'importanza fondamentale per la classifica", evidenzia Di Francesco, che riguardo alla formazione si limita a dire: "Non ne parlo assolutamente, non posso dare vantaggi e non penso che Inzaghi me la venga a dire.

La gara contro il Barcellona. Spererei di essere avvantaggiato in queste situazioni, ma non sarà così. E' stata un'occasione, ma servono giocatori di un certo tipo. Loro sono feriti e arrabbiati. "Dobbiamo essere bravi a prepararla mentalmente". "Ma la fisicità conta, eccome se conta".

Unica squadra in Europa.

"Tanto. Ma prendo la Lazio, per esempio: è uscita dall'Europa in modo sorprendente, aveva in mano la partita, sicura".

"E' una cosa buona sfidare la Lazio subito dopo la Champions".

E' una partita che può cambiare la storia della Roma? .

"E' la partita del destino, la gara che tutti i tifosi romanisti aspettavano". Già, perché Eusebio Di Francesco è il vincitore dell'8a edizione del premio Enzo Bearzot, che ritirerà il 21 maggio al Coni. "Ci sono avversari magnifici, uno lo conoscete bene".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.