Intesa Sanpaolo: offerta vincolante da Intrum per Npl -2

Share

L'operazione si compone di due aspetti.

Intrum Justitia conferma di aver presentato una offerta vincolante a Intesa Sanpaolo (MI:) per la costituzione di un servicer di non-performing loans (npl) in Italia. Per la componente meno rischiosa (senior) dei nuovi titoli, pari al 60% del portafoglio, si sta attrezzando per l'acquisto un gruppo di banche. I prezzi sono "in linea con il valore di carico già determinato per la parte di sofferenze del gruppo aventi caratteristiche di cedibilità", fa sapere la banca, che si attende di completare l'operazione a novembre.

Secondo la proposta Intrum controllerà il 51% del joint venture servicer, che avrà un'esclusiva di 10 anni con Intesa per la grande maggioranza dei nuovi Npl della banca nel periodo.

L'offerta verrà sottoposta al Consiglio di Amministrazione di Intesa Sanpaolo convocato per il prossimo 17 aprile (domani).

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.