Inter, Spalletti: "Oggi pochi scambi in velocità. Felice per la Roma"

Share

Inter, Spalletti:

ATALANTA INTER SPALLETTI DE ROON/ Al termine di Atalanta-Inter, c'è stato un faccia a faccia animato tra Spalletti e de Roon. Rafinha? Gli dispiaceva per l'errore che ha fatto prima di uscire, ma ci può stare. Ci abbiamo messo un po' a capirlo ma poi ci siamo sistemati, loro ci hanno pressati perché sono forti e fanno della fisicità la loro arma migliore, aggredendoti. Noi andiamo a fare le partite e poi vediamo come giocare noi, l'Atalanta salta addosso a tutti, Gasperini gli passa questa lotta e nel primo tempo serve giocare su qualche velo e sulla velocità di palleggio e attaccare lo spazio partendo da metà campo.

La terza trasferta di fila dell'Inter si conclude ancora una volta senza reti, non capitava dal 2012, la squadra di Spalletti raggiunge Roma e Lazio al terzo posto, le due romane si affronteranno domani sera nel posticipo serale. Questa la sua analisi: "Due tiri nello specchio, c'è un problema?"

Spalletti spegne subito ogni possibile "caso-Rafinha", che dopo la sostituzione si è seduto in panchina con la giacca sopra la testa senza parlare per diversi minuti: "Rafinha può fare quello che gli pare, è talmente bravo, professionista e bella persona che può reagire come gli pare". L'anno scorso abbiamo fatto un grandissimo campionato, sono in Champions perché l'anno scorso siamo arrivati secondi davanti al Napoli. Non siamo riusciti a fare passaggi che potessero creare aperture per le ripartenze. Nella ripresa abbiamo tentato di vincerla fino alla fine, dovevamo palleggiare di più nel primo tempo. Siamo una squadra tecnica, ma nel primo tempo abbiamo sbagliato troppo. Ha sbagliato alcune cose semplici per lui e anche nel primo tempo non è riuscito ad imbucare la palla in area.

L'Inter è reduce da tre partite senza reti all'attivo: "Non vedo nessun problema particolare in questo senso: anche oggi, su un campo molto complicato, la nostra prestazione c'è stata".

"Cosa ho detto a De Roon?". Deve scegliere qualcun altro a cui dire di mettersi a sedere, a me non lo dice.

Share


© . Tutti i diritti riservati.