Fisco: Modello 730, le novità del 2018

Share

Fisco: Modello 730, le novità del 2018

Quest'anno si arricchisce il paniere dei dati presenti nella dichiarazione precompilata oltre a quelli classici -spese sanitarie, veterinarie, interessi passivi sui mutui in corso, premi assicurativi, contributi previdenziali e assistenziali, spese universitarie, ecc - fanno il loro esordio nuovi oneri e spese. Il contribuente che intende modificare la propria dichiarazione 730, dopo aver visualizzato i dati degli oneri comunicati dai soggetti terzi potrà farsi supportare nella compilazione del quadro E. Se sceglie la modalità di compilazione assistita, infatti, sarà più semplice e immediato inserire nuovi documenti di spesa non presenti oppure modificare, integrare o cancellare i dati degli oneri comunicati dai soggetti terzi e, automaticamente, i dati aggiunti o rettificati saranno inseriti nel quadro E. Queste lacune permanenti potrebbero rendere necessaria la modifica del modello precompilato prima che venga inviato al fisco. Per consultare, modificare ed inviare il proprio 730 precompilato bisogna accedere all'area riservata dell'Agenzia delle Entrate tramite le credenziali per l'accesso a Fisconline.

Per singolo contribuente, inoltre, l'Associazione degli artigiani mestrina ha calcolato che, mediamente, a ciascun pensionato spetterà un rimborso attorno gli 800 euro, mentre sarà di 900 euro il rimborso medio spettante a ciascun lavoratore dipendente attraverso il proprio datore di lavoro. Anche i sacerdoti della Chiesa cattolica usano il modello 730 e i lavoratori a tempo determinato o per un periodo inferiore all'anno solare possono avvalersi del sostituto d'imposta, cioè il datore di lavoro che compilerà la dichiarazione dei redditi se lavoreranno almeno fino a luglio 2018. Tra le meno "coinvolte" la Sardegna (49,5%), la provincia autonoma di Bolzano (48,2%) e la Campania (46,4%o). Si ricorda che l'utilizzo del precompilato non è obbligatorio: "è sempre possibile non fruirne e presentare il 730 tradizionale tramite un intermediario, compilandolo da soli o con l'aiuto dell'intermediario stesso". La media nazionale si è attestata al 55,7%.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.