Durante l'allenamento meglio una banana rispetto agli sport drink

Share

Durante l'allenamento meglio una banana rispetto agli sport drink

Una ricerca, pubblicata recentemente sulla rivista scientifica Plos One, con tanto di esami del sangue su una ventina di ciclisti per un'analisi più accurata, decreta la banana come l'alimento più ottimale, declassando così le bevande sportive. I carboidrati alimentano rapidamente i muscoli, diminuendo parte dello stress fisiologico dell'elaborazione e provocando meno infiammazione in seguito.

Da anni gli atleti sanno, e molte ricerche lo hanno confermato, che assumere zuccheri (carboidrati semplici) durante uno sforzo aiuta a continuare l'esercizio più a lungo e a maggiore intensità e a recuperare più velocemente dopo l'allenamento rispetto a non mangiare nulla. I più digeribili sono gli zuccheri, come glucosio, fruttosio, saccarosio. Tuttavia, spesso queste bevande contengono anche altri additivi, come aromi o sostanze artificiali, che alcune persone preferirebbero evitare.

I ricercatori americani hanno voluto verificare se la banana fosse un'alternativa più sana agli sport drink. L'esperimento è stato ripetuto successivamente per testare gli effetti fisiologici dovuti in un caso all'assunzione delle bevande sportive e nell'altro a quella delle banane, con due settimane di washout tra i vari test. Ogni volta gli esperti hanno prelevato il sangue degli sportivi prima della corsa o dopo (a 0 ore dalla fine dell'esercizio, a tre quarti d'ora, a un'ora e mezza, e ad altri intervalli di tempo, fino a 45 ore dopo).

Hanno così chiesto a 20 ciclisti professionisti, maschi e femmine, di completare un percorso di 75 chilometri in bicicletta, in cui gli hanno fatto bere solo acqua.

I ricercatori hanno messo a confronto gli effetti cellulari dei carboidrati consumati durante l'attività sportiva.

Il punto a favore per le banane si gioca sull'attività di alcuni geni. Al contrario, i livelli erano più bassi se gli sportivi avevano assunto la bevanda sportiva o la frutta. Il COX-2 induce la produzione di prostaglandine, che possono intensificare l'infiammazione dell'organismo. Insomma, "la banana sembrerebbe funzionare in modo comparabile ai farmaci antinfiammatori (come l'ibuprofene, ad esempio), che entrano in azione inibendo l'enzima Cox-2", sottolinea David Nieman, autore principale dello studio e direttore dello Human Performance Lab del North Carolina Research Campus di Kannapolis (Usa).

Lo studio non dice se metà banana ogni mezz'ora sia la quantità ideale da assumere durante l'allenamento.

Share


© . Tutti i diritti riservati.