Diritti tv, Mediapro pronta a pubblicare il bando

Share

Diritti tv, Mediapro pronta a pubblicare il bando

Qualora non si riesca a raggiungere un accordo finale, gli spagnoli potrebbero chiedere alla Lega la creazione di un canale tematico riservato alla Serie A, ipotesi che però per ora non sembra scaldare i cuori in via Rosellini.

Sui pacchetti al momento c'è la riservatezza più totale, e saranno resi noti esclusivamente attraverso il sito web di Mediapro e sulle pagine di annunci legali dei principali quotidiani del nostro paese.

Ancora da risolvere la questione dei diritti Tv, Mediapro resta ferma nelle sue posizioni. Lo si scoprirà oggi.

Mediapro, che si è aggiudicata i diritti del triennio 2018-2021 come intermediario mettendo sul piatto 1.000 euro in più del minimo di 1,05 miliardi a stagione richiesto della Lega ma è stata presa in contropiede dalla partnership annunciata da Sky e Mediaset e ha ritardato la pubblicazione del bando, previsto subito dopo Pasqua.

Vero o falso che sia questo scenario futuro, adesso sarà interessante leggere le "riflessioni" dell'Antitrust, perché non ci vuole un genio a capire, che con questa alleanza Sky-Mediaset, che arricchirà l'offerta dell'utente finale (così come si legge nel comunicato dell'azienda di proprietà di Rupert Murdoch), di fatto muore quello "straccio" (e già straccio è un eufemismo) di libera concorrenza sul mercato italiano dei diritti del calcio (fosse anche solo sul terreno del prezzo). Questo perché l'accordo fra le due emittenti le ha letteralmente stroncato il mercato al punto tale che con la stessa cifra Sky, oggi, potrebbe garantirsi un pacchetto calcistico completo.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.