Windows 10 S sarà mode con Redstone 4

Share

Windows 10 S sarà mode con Redstone 4

La nuova piattaforma AI di Microsoft si chiama Windows ML e, come lascia intuire anche la sigla nel nome, si concentra sul Machine Learning e sulle più innovative tecnologie intelligenti ad esso collegate.

A partire dal prossimo aggiornamento di Windows 10, che sarà rilasciato a breve, i clienti potranno scegliere di acquistare un nuovo PC basato su Windows 10 Home o Windows 10 Pro con la S Mode abilitata, mentre i clienti commerciali potranno utilizzare Windows 10 Enterprise con S Mode. La versione light dell'attuale sistema operativo di Redmond, lanciata lo scorso anno per controbattere l'avanzata di Chrome OS sui notebook low-cost, cesserà di essere una piattaforma a sè stante per diventare una modalità attivabile o disattivabile da Windows 10.

A seguito dell'annuncio di Joe Belfiore, arrivato attraverso un tweet pubblicato sul proprio account ufficiale, Microsoft ha diffuso ulteriori informazioni sulla questione, in un lungo post pubblicato sul blog.

Ricordiamo che Windows 10 S è una versione semplificata di Windows 10 incentrato alla sicurezza e facilità di utilizzo, in particolare dedicato al mondo della didattica.

L'obiettivo finale di Microsoft sembra essere quello di rendere Windows 10 Home completamente trasformabile in Windows 10 S senza rimuovere i componenti win32 e senza effettuare un'altra installazione, bensì il tutto si svolge a portata di click. La differenza sostanziale rispetto alla versione completa di Windows 10 sta nel fatto di poter eseguire soltanto app provenienti dal Microsoft Store (non è infatti possibile installare i file .exe).

Microsoft sostiene che i primi dispositivi con Windows 10 basati sulla S Mode saranno rilasciati dai propri partner produttivi sul mercato nel corso dei prossimi mesi.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.