Trump silura anche il segretario di Stato Tillerson

Share

Trump silura anche il segretario di Stato Tillerson

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha annunciato di aver tolto l'incarico di segretario di Stato a Rex Tillerson: il Dipartimento di Stato sarà guidato dall'ormai ex direttore della CIA Mike Pompeo. Tramite il suo profilo di Twitter, ha comunicato che il segretario di Stato Rex Tillerson è stato rimosso. Al posto di Pompeo, arriva Gina Haspel, sua numero due e soprattutto prima donna a capo della Cia. "Fa più comodo libero che legato ad una poltrona", recita un altro Tweet di Fabio Vanorio. "La sua esperienza nelle Forze armate, nel Congresso e come leader della Cia lo hanno preparato bene per questo nuovo ruolo e chiedo una sua rapida conferma" al Senato, ha concluso il presidente. Stando a quanto riferito dal Washington Post, che ha come fonte alcuni alti funzionari della Casa Bianca, Donald Trump intende creare un nuovo team per affrontare i negoziati sul commercio mondiale.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Un attacco per cui i repubblicani hanno accusato l'allora segretario di Stato, Hillary Clinton, di cui Pompeo è un feroce critico. Tillerson, da parte sua, avrebbe voluto rimanere nel posto di segretario di Stato. Ha forti legami con le Koch Industries dei fratelli Koch, tra i principali finanziatori del partito repubblicano, che contribuirono alla sua elezione nel 2010 e che da allora lo hanno sempre sostenuto. La prima: Gina Haspel, ufficiale dei servizi segreti americani.

Mike Pompeo si insedierà nei prossimi giorni. Un assistente di Tillerson ha detto alla Associate Press: "Rex non sa perché è stato licenziato, non gli è stato comunicato". Il nodo era la sostituzione di Pompeo.

Da poco, invece, ad aver lasciato la Casa Bianca è stato il consigliere economico Gary Cohn, che aveva dimostrato delle riserve sull'imposizione dei dazi.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.