Termini Imerese, arrestato il responsabile di una rapina a furgone dei tabacchi

Share

Termini Imerese, arrestato il responsabile di una rapina a furgone dei tabacchi

Una perquisizione domiciliare ha permesso di recuperare gli indumenti con i quali era vestito la sera in cui ha commesso la rapina.

In base alle ricostruzioni degli inquirenti, un uomo - travisato e armato di coltello -, è entrato all'interno dell'esercizio pubblico e, dietro la minaccia dell'arma, si è fatto consegnare circa 200 euro dal titolare dell'esercizio commerciale per poi dileguarsi a bordo di un'Audi A3. Il malfattore, pluripregiudicato del posto, già noto alle Forze dell'Ordine anche per reati della stessa natura, è risultato essere il primo indiziato per la rapina al bar. Unna donna, dopo aver terminato il suo turno di lavoro presso un albergo, stava rincasando a piedi e improvvisamente è stata raggiunta alle spalle da un uomo, nascosto dalla nebbia e con il volto coperto da una sciarpa, che le afferrava la borsa e le tappava la bocca per non farla urlare.

Il provvedimento è stato emesso nei confronti di un uomo di anni 30 che, sin dall'inizio della relazione con la giovane si era mostrato oltremodo violento percuotendo ed ingiuriando in più occasioni la ragazza, sputandole addosso in preda all'ira e alla gelosia, per manifestarle con disprezzo il proprio possesso assoluto.

Indagine lampo, dunque, quella egregiamente condotta dai Carabinieri della Stazione di Margherita di Savoia, coordinati dalla Compagnia di Cerignola, che in poche ore sono riusciti ad assicurare alla giustizia un rapinatore.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.