Tare alza la voce: "Campionato falsato"

Share

Tare alza la voce:

Il direttore sportivo della Lazio ha poi aggiunto altre dichiarazioni pesanti: "Domenica a Cagliari c'era un doppio rigore su Immobile". Al Corriere dello Sport il DS biancoceleste ha dichiarato apertamente: "Il campionato è stato totalmente falsato, non sappiamo più qual è il limite tra errori e buona fede". "Noi ci sentiamo colpiti e ogni volta che la Lazio si trova in alto qualcosa succede". Ora siamo quarti, in corsa con le altre: siamo stati penalizzati in modo evidente. Così mentre il presidente Lotito preferisce la via del silenzio così come il diesse Tare, ci pensa il responsabile della comunicazione Arturo Diaconale a riaccendere le polemiche e lo ha fatto senza troppi giri di parole: "Ad oggi possiamo perentoriamente affermare che il nostro campionato è falsato ha detto a Radio Incontro Olympia - tuttavia la Lazio non vuole credere alla teoria del complotto". Nell'occhio del ciclone sono finite in particolare le due partite contro Fiorentina e Torino: nella prima gara è stato concesso un rigore allo scadere alla Viola, grazie alla tecnologia di cui sopra, mentre nel secondo, sempre con l'utilizzo del Var, l'arbitro ha espulso Immobile per una testata a Burdisso (episodio dubbio), subito dopo che alla stessa Lazio non era stato concesso un calcio di rigore per fallo di mano di Iago Falque. Io dico minimo 12 punti. Bene, con quelli la classifica sarebbe diversa, quasi da Champions sicura. "Non chiediamo favori o compensazioni, ma solo rispetto". Eravamo a tre punti dal primo posto, si parlava di scudetto.

Enrico Sarzanini ROMA Nono sono bastate alla Lazio 24 ore per smaltire la rabbia. "La qualità c'è. Alla fine, in fondo al mio cuore, penso riusciremo a farcela". Ma c'è stato un handicap.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.