Stasera col Toro Schick titolare. Scelta obbligata per Di Francesco

Share

Stasera col Toro Schick titolare. Scelta obbligata per Di Francesco

Oggi è stata una grande emozione, legata ad un ragazzo pulito, bello ed esemplare. "Voglio abbracciare tutta la sua famiglia nel ricordo di Davide, è stato tutto molto emozionante". Sono contento però del fatto che adesso riusciamo a segnare con un po' più di continuità. Mazzarri rispetto a Mihajlovic magari è più attento alla fase difensiva. Due attaccanti che hanno fatto penare centinaia di migliaia di allenatori di Fantacalcio oltre a quelli della Roma e del Milan. Può essere la tua occasione? Questi ha sottolineato: "Pensiamo a domani, sento troppo parlare della gara contro lo Shakhtar Donetsk". Quanto alla Juve di Wembley, si concede un pensiero di viva ammirazione: "Impressionante per mentalità".

Dobbiamo sfatare il tabu Olimpico, che sta diventando un blocco mentale. "Quindi servirà la determinazione e la compattezza che abbiamo mostrato a Napoli". Per lui è stata una settimana difficile perché era il più vicino ad Astori. "Dal punto di vista fisico è a disposizione totalmente e potrebbe tornare dal primo minuto".

Si è mai pentito del troppo turn over in coppa Italia sempre col Torino? "Spero che anche i miei ragazzi facciano lo stesso", ha concluso Di Francesco. Ci saranno dei cambi, ma non in modo esagerato, non posso dire altro.

Assenze pesanti, domani la Roma dovrà fare a meno di Fazio e Dzeko, appiedati entrambi per un turno dal Giudice Sportivo.

Dopo la vittoria importante di Napoli arriva il Torino.

Per me non è scattato nulla. Non dobbiamo sempre pensare a quello che potevamo fare, ma a quello che possiamo ancora fare. El Shaarawy è uno di quei calciatori che hanno avuto un periodo buio. "De Rossi? Gli ho chiesto se avesse voluto giocare, la risposta ce l'ha data sul campo e sappiamo il perché". Giocatori in cerca di riscatto e di se stessi, all'interno di un Olimpico che stasera a fatica raggiungerà i 30 mila spettatori.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.