Snam, i conti 2017 e il dividendo 2018

Share

Il consiglio di amministrazione di Snam, che si è riunito ieri sera, ha approvato i conti 2017, archiviati con un utile netto adjusted che si è attestato a 940 milioni di euro (+11,2% rispetto all'utile netto pro-forma adjusted del 2016), "grazie anche ai minori oneri finanziari netti che beneficiano della riduzione del costo medio del debito)". L'indebitamento finanziario netto al 31 dicembre 2017 5 ammonta a 11.550 milioni (11.056 milioni al 31 dicembre 2016). Gli investimenti tecnici sono ammontati a 1.034 milioni di euro (906 milioni di euro nel 2016) mentre il free cash flow a 423 milioni di euro. Proposta all'assemblea degli azionisti la distribuzione di un dividendo di 0,2155 euro per azione, di cui 0,0862 euro per azione già distribuiti nel mese di gennaio a titolo di acconto e 0,1293 euro per azione a saldo, in pagamento a partire dal 20 giugno con stacco cedola fissato il 18 giugno.

Il rinnovamento della brand identity vuole sottolineare il ruolo di Snam nella transizione energetica in un mercato sempre più globale e la sua capacità di mettere a disposizione dell'Italia e dell'Europa la propria competenza nel realizzare infrastrutture che forniscono gas naturale a famiglie, industrie e trasporti, oltre a nuovi servizi orientati alle esigenze degli operatori del settore.

Snam ha chiuso il 2017 con una crescita estesa a tutti i principali aggregati economico finanziari.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.