Sisma bonus anche per gli immobili destinati alla locazione

Share

Sisma bonus anche per gli immobili destinati alla locazione

Una società aveva chiesto all'Agenzia se avrebbe potuto fruire del bonus fiscale per un lavoro di adeguamento sismico su un immobile di sua proprietà, che però dopo la ristrutturazione sarebbe stato destinato alla locazione e non più all'uso diretto da parte della medesima società. L'agevolazione fiscale per le opere di messa in sicurezza vale anche in questo caso.

Detrazione sismabonus possibile anche per gli immobili destinati alla locazione, a chiarirlo la Risoluzione 22/E del 12 marzo 2018.

Il sismabonus, dunque, può "essere riconosciuto anche per gli interventi riguardanti immobili posseduti da società non utilizzati direttamente ma destinati alla locazione". Chiarimento opposto rispetto a quanto previsto, invece, per i lavori di risparmio energetico rientranti nel perimetro dell'Ecobonus, per i quali non si ha diritto alla detrazione fiscale per le spese sostenute in relazione ad immobili locati o su immobili merce.

Infine, si legge nella risoluzione (neretti nostri), considerato che "la norma in commento non pone alcun ulteriore vincolo di natura soggettiva od oggettiva al riconoscimento del beneficio, si deve ritenere che l'ambito applicativo dell'agevolazione sia da intendersi in senso ampio, atteso che la norma intende favorire la messa in sicurezza degli edifici per garantire l'integrità delle persone prima ancora che del patrimonio".

La detrazione del 50% per lavori antisismici va calcolata su un ammontare massimo di 96.000 euro per unità immobiliare per ciascun anno.

A partire dal 1° gennaio 2017 e fino al 31 dicembre 2021 il sismabonus è riconosciuto per gli interventi di messa in sicurezza degli immobili realizzati in zone sismiche ad alta pericolosità (zona 1 e 2) e in zone sismiche a minor rischio (zona 3), così come individuate dall'ordinanza n. 3274 del 20 marzo 2003 del Presidente del Consiglio dei Ministri. La detrazione fiscale sale al 70% della spesa sostenuta se la realizzazione degli interventi determina il passaggio a una classe di rischio inferiore e aumenta all'80% se dall'intervento deriva il passaggio a due classi di rischio inferiori.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.