Rugby, Sei Nazioni femminile: l'Italia supera il Galles

Share

Rugby, Sei Nazioni femminile: l'Italia supera il Galles

Dopo penaltouche sui 5 metri, Parkes rompe il placcaggio mal portato da Castello (che esce anche per concussion), evita il raddoppio di Parisse e marca in mezzo ai pali. Il Galles ha vinto 38-14 anche se per 20 minuti ha giocato in inferiorità numerica. A Cardiff gli azzurri di Conor O'Shea affronteranno il Galles. Un grillotalpa decisivo però ricaccia indietro gli azzurri, poco cinici in zona punti. La possibilità di accorciare si presenta al trentesimo con una punizione, ma Allan non centra i pali dalla distanza.

Da lì in poi l'Italia si è andata progressivamente spegnendo davanti alle folate degli uomini in rosso, incitati dai 65.242 del Principality Stadium che ieri ha festeggiato il suo milionesimo spettatore 'ovale'. O a errori avversari, come al 36′, quando un fuorigioco permette a Anscombe di segnare il 17-7 dalla piazzola. L'Italia ha iniziato il secondo tempo con un giocatore in più, per via del cartellino giallo dato al gallese Liam Williams, ma non è riuscita a sfruttare la superiorità numerica e ha subito la terza meta della partita poco dopo la ripresa. I padroni di casa non si lasciano sfuggire quest'altra occasione e vanno oltre con North, dopo un ottimo angolo di corsa di Patchell (31-7). Ormai l'Italia è alle corde, il Galles dilaga con la meta di Tipuric, Halfpenny trasforma per il 38 a 7.

Confermata per il resto l'ossatura della Nazionale vista sin dal primo turno del 6 Nazioni, mentre in panchina il flanker delle Fiamme Oro Giovanni Licata potrebbe fare il proprio esordio assoluto nel 6 Nazioni, centosettantasettesimo Azzurro a scendere in campo in un match del Torneo.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.