Palermo, sequestrati 100 mila euro a ricercatore facoltà di Medicina

Share

Palermo, sequestrati 100 mila euro a ricercatore facoltà di Medicina

I carabinieri del NAS di Palermo, su delega della Procura e dopo articolate indagini svolte anche nei riguardi di un docente universitario del Policlinico, hanno quindi proceduto effettuato un sequestro preventivo, anche per equivalente, nei confronti del ricercatore, per circa 105.000 euro. Dagli accertamenti dei militari è emersa l'esistenza di 204 pratiche irregolari inerenti piani terapeutici a base di ormone somatotropo, l'ormone della crescita, prescritti illecitamente dal ricercatore a 133 pazienti, per una spesa di quasi 850 mila euro. Non era un medico autorizzato a questa prescrizione, che però redigeva i piani terapeutici utilizzando il docente autorizzato, che era clinico prescrittore autorizzato dall'Assessorato Regionale alla Salute. La somma sottoposta a sequestro è l'equivalente del vantaggio economico conseguito dal ricercatore e derivante dal contratto di lavoro a tempo determinato e a tempo pieno che lo ha vincolato all'Università, dal 2013 al 2016, per un impegno orario di 1500 ore annue. Il medico ricercatore, inoltre, è accusato anche di truffa aggravata a danno dell'Università degli Studi di Palermo.

Ormone della crescita prescritto illegalmente all'Ospedale Policlinico di Palermo.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.