Nazionale, Costacurta: "Ancelotti nuovo ct azzurro? E' sotto contratto"

Share

"Abbiamo ascoltato e studiato".

Tuttavia il tecnico emiliano non nasconde l'ovvia necessità di guidare una squadra di club, per cui qualora un giorno si accomoderà sulla panchina azzurra, non sarà assolutamente finita la carriera di Ancelotti: "Ci sono stati allenatori come Conte che, una volta finita la Nazionale, hanno continuato - chiarisce il tecnico -. L'idea sarebbe quella di allenare tutti i giorni e avere un club per farlo".

Costacurta ha fatto il punto della situazione sulle scelte da fare per la panchina della Nazionale e ha confermato l'apertura di Ancelotti. Abbiamo capito quello che potevamo fare, abbiamo raggiunto un equilibrio per prendere qualche decisione. E' ora di prendere delle decisioni: "nei prossimi quindici giorni qualcosa uscirà, e allora ci saranno i primi problemini", le parole dell'ex difensore centrale del Milan e dell'Italia a margine della conferenza stampa di presentazione del palinsesto delle attività per le celebrazioni del 120esimo anniversario della Federcalcio.

Presente alla cerimonia svolta questa mattina in Figc, Alessandro Costacurta ha parlato della Federazione e del prossimo ct azzurro. Gli stranieri non sono un problema: "anche nel calcio inglese sono tutti stranieri, si deve dare la possibilità ai giovani di crescere". Oltrettutto, anche i messaggi dal campionato dicono che è iniziata una nuova era per i giovani.

Oltre Ancelotti, però, i nomi dei possibili candidati alla panchina azzurra non sono pochi e si va da Conte a Mancini allo stesso Di Biagio. Il percorso di Di Biagio e Ancelotti è diverso? Io ufficialmente sono ancora sotto contratto, poi magari ci sono anche altri allenatori che stanno lavorando e che non si possono contattare - chiarisce Ancelotti -.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.