Milan, Gattuso: "L'Europa è diversa, a Londra non in gita"

Share

Milan, Gattuso:

Abbiamo sofferto il loro pressing a uomo a tutto campo.

Giornate però difficili vista la prematura scomparsa di Davide Astori che ha militato nelle giovanili rossonere: "Abbiamo vissuto ore tremende perché è venuto a mancare Astori, un ragazzo cresciuto nel Milan di 31 anni. Poi se guardiamo ai soldi, una squadra qualunque in Inghilterra guadagna il triplo dai diritti tv e questo fa la differenza".

Ecco le parole del tecnico del Milan, Gennaro Gattuso, in conferenza stampa dopo la sconfitta contro l'Arsenal: "Sapevamo che era una partita molto difficile, anche se viene da un momento difficile l'Arsenal ha grande qualità, nel primo tempo abbiamo sbagliato molto soffrendo la loro qualità". Non siamo mai stati squadra compatta e hanno meritato. "La testa va al Genoa, poi inizieremo a prepararla". Hanno meritato, non abbiamo giocato da squadra, ogni volta che avanzavano ci potevano far male. "Rispetto a Wenger sono nella categoria pulcini come allenatore". Oggi potevamo prendere gol, ma anche segnare. Giocare a questo livello è nuovo per questi ragazzi ma rimangono troppi errori.

In campionato servirà ripartire subito: "Guardiamo avanti senza perdere fiducia, questa sconfitta servirà per il nostro percorso. Cercheremo di giocarla meglio".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.