Mattarella: "ho grande fiducia nel futuro dell'Italia".

Share

Mattarella:

'Le sorti dell'Italia - ha evidenziato il capo dello Stato - sono "comuni" e siamo tutti ugualmente responsabili del "futuro". Sono giovani, nati tra il 1999 e il 2007, che rappresentano - informa una nota del Quirinale - modelli positivi di cittadinanza e che sono esempi dei molti ragazzi meritevoli presenti nel nostro Paese.

"Siete giovani, alcuni giovanissimi, e avete manifestato un senso protagonista da cittadini", ha detto ancora Mattarella, "non siete delle perle rare, manifestate quello che c'è di consapevolezza e altruismo nei nostri giovani in maniera molto diffusa, questa è la ricchezza del nostro Paese".

Mattarella: siamo tutti responsabili del futuro dell'Italia, no all'egoismo

Il presidente della Repubblica ha spiegato che i giovani hanno dimostrato "di sentire corresponsabilità per le sorti comuni dell'Italia". Mattarella ha poi esteso il suo discorso sottolineando come si necessario "comprendere che occorre essere protagonisti e costruire il futuro del Paese senza chiudersi nella propria dimensione personale, magari con egoismo". "Avete promosso iniziative per difendere l'ambiente, persalvare centri storici, per difendere - ha aggiunto il capodello Stato - aree naturali, impegnati per la tutela di beni.Complimenti ragazzi!"

"Tutti questi impegni che avete messo in campo esprimono il senso della sorte comune della nostra comunità, dell'ambiente in cui viviamo, dei beni che utilizziamo e che dobbiamo conservare per le prossime generazioni e per la vita degli altri, comprendendo che non si può essere felici se accanto vi è qualcuno che non lo è".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.