Inter-Napoli, Sarri: "Affrontato una big. Scudetto? Non siamo la più forte"

Share

Inter-Napoli, Sarri:

-Adesso è il Napoli ad inseguire... Se la Juve le vince tutte è chiaro che bisogna solo applaudire. Si giocherà una volta in più lontano da Fuorigrotta, e non è un dato da sottovalutare. Noi dobbiamo andare avanti convinti di fare il nostro, se poi gli avversari fanno il 105% complimenti a loro. Stasera abbiamo fatto una prestazione di livello.

Il gruppo ci crede?

Sì, fino a che possiamo ci crediamo. Il Napoli è atteso da un doppio incrocio cruciale: il riscatto immediato dopo la sconfitta in casa con la Roma e un'altra prova difficile contro una delle migliori squadre del campionato. Quanto le manca la qualità di Ghoulam? Al momento dell'infortunio, Faouzi era tra i primi terzini al mondo, ma Mario non sta facendo affatto male. Rui ha caratteristiche diverse. Certo che l'infortunio avrebbe penalizzato qualsiasi squadra.

-Insigne ha messo fuori la palla più importante della stagione? "Ma Lorenzo sta facendo una stagione strepitosa e non lo giudico per una sola e semplice giocata". Ha sbagliato un pallone in una grande gara.

Se quella di questa sera sembra una squadra che ha mollato io dissento. "Quello che mi soddisfa è che venivamo da una partita in cui non avevamo difeso di squadra e stasera l'abbiamo fatto".

-Il confronto con la Juventus? Le sfide più difficile arriveranno proprio nelle partite in trasferta: l'Inter domani, il Milan il 15 aprile, la Juventus il 22 dello stesso mese e la Fiorentina nel turno successivo, ancora in trasferta.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.