Insulto sessista per Maurizio Sarri: si scusa dopo aver capito l'errore

Share

Insulto sessista per Maurizio Sarri: si scusa dopo aver capito l'errore

"E questo non mi è piaciuto, l'ho trovato davvero sgradevole". "Ha fallito un tiro, che probabilmente è stata l'occasione più importante della serata, ma Lorenzo sta facendo una stagione strepitosa e non lo giudico per una giocata". Il pareggio contro la squadra di Spalletti è costato caro agli azzurri, nonostante Sarri abbia provato a minimizzare e andare avanti, mostrando comunque un certo nervosismo quando, nel finale dell'intervista ai microfoni di Premium, non ha risposto a una domanda sulla lotta per lo scudetto, andando via. Una replica frutto della pressione, che però non giustifica un atteggiamento di Sarri spesso e volentieri al limite. Mi ha abbracciato, si è mortificato, mi ha fatto tenerezza, Era certamente sincero.

L'Ordine dei Giornalisti della Campania ha attaccato Sarri.

Bemchè l'allenatore del Napoli si sia scusato al termine dellaconferenza con la ragazza, il giornalista, Peppe Iannicelli, non sembrerebbe aver accolto di buon grado il comportamento di Sarri, dicendo in merito: "Non c'è niente da ridere". La Improta ha spiegato tutto in diretta tv su Canale 21, mantenendo il suo tratto distintivo di sempre, toni pacati e serietà nell'esporre i fatti. Tra l'altro si tratta di una battuta pure sessista!

INTER-NAPOLI, SARRI- L'ordine dei giornalisti della Campania si scaglia contro Sarri, reo di aver espresso una pensiero totalmente fuori luogo e sessista nei confronti di una giornalista durante la conferenza stampa di ieri post Inter-Napoli. Dichiarazioni che si commentano da sole.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.