Il PD all'Opposizione, No al Governo con M5S, Parola di Matteo Renzi !

Share

Il PD all'Opposizione, No al Governo con M5S, Parola di Matteo Renzi !

E sulle ipotesi molto lontane di intese M5S-Pd, "Io non considero i 5 stelle il diavolo - spiega Orlando - Penso che il problema sia sulle differenze politico-programmatiche, non sugli insulti". Siamo al 18%. Un solo punto sopra la Lega di Salvini. Secondo lo statuto dem, infatti, dal passo indietro del segretario il presidente ha 30 giorni di tempo per convocare l'assemblea nazionale.il Parlamentino dem ha quindi di fronte a sé due possibili alternative: o eleggere un nuovo segretario (che rimarrebbe in carica fino al 2021, scadenza naturale della consiliatura) o convocare il congresso, con la conseguente decadenza di tutti gli organi del partito (ad esclusione del presidente e del tesoriere). È già ieri era chiaro che le porte ad un dialogo con i grillini si stavano chiudendo, ammesso che qualcuno - a parte Michele Emiliano - le avesse socchiuse.

Roma - "Matteo Renzi lunedì si è formalmente dimesso".

"La prima cosa non è l'assetto di governo ma che assetto diamo alla presidenza di Camera e Senato. Il conto è presto fatto - sentenzia - Il 90% del gruppo dirigente del Pd è contrario ad un'alleanza con il M5S". Passando al Pd, Prodi dice che il PD non è finito?

"Dalla riunione - ha aggiunto - è emersa l'unanime volontà di evitare alleanze politiche con la destra e il M5s e di evitare una discussione su questo, concentrandoci su come si riparte, interrogandosi sulla distanza cresciuta dai ceti popolari". Quindi quasi il 70% del Pd. Il referendum sul Pd c'è già stato. "Alla direzione dobbiamo parlare di questo, delle ragioni profonde di questa disfatta elettorale".

La direzione, ha auspicato, dovrebbe "sancire l'apertura di questa fase politica nuova, sul come siamo pronti a discuterne in modo aperto: non servono caminetti ma una discussione seria sulla proposta programmatica e l'identità politica".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.