"Hitler contro Picasso e gli altri" il film del cremonese Poli

Share

L'ossessione nazista per l'arte è prodotto da 3D Produzioni e Nexo Digital con la partecipazione di Sky Arte HD ed è distribuito nell'ambito del progetto della Grande Arte al Cinema con i media partner Radio DEEJAY, MYmovies.it e ARTE.IT. L'evento al cinema è patrocinato dalla Comunità Ebraica di Milano.

Nuovo appuntamento di San Marino Cinema con la Grande Arte al Cinema: mercoledì 14 marzo alle ore 17,30 e alle 21 sullo schermo del Cinema Concordia Hitler contro Picasso e gli altri diretto da Claudio Poli con la partecipazione straordinaria di Toni Servillo e la colonna sonora originale firmata da Remo Anzovino.

La discesa agli inferi è costellata di numerose tappe, con continui salti temporali tra passato e presente che danno movimento alla pellicola, così come ci si sposta nello spazio, dalla Francia dei musei presi di mira dai nazisti a New York, diventata centro mondiale dell'arte moderna per aver accolto i galleristi ebrei in fuga dall'Europa delle leggi razziali, passando per la Germania che era diventata il centro di raccolta delle opere confiscate.

Hitler contro Picasso e gli altri: un volto inedito della violenzaJames Ensor - Maschere di fronte alla morte, 1888.

Nei racconti che si succedono uno dietro l'altro, scanditi dalla voce narrante di Toni Servillo, coadiuvato da esperti e specialisti che quelle opere rubate hanno il compito adesso di rintracciarle, in un potpourri di linguaggi e professionalità, vengono ricostruite alcune macrostorie di questo saccheggio. Questa seconda mostra fu portata in tour come esempio in dodici città tra Austria e Germania. Anche Goering, compulsivo collezionista compilò una lista di opere che avrebbero dovuto comparire nella sua proprietà non lontano da Berlino, a Carinhall. E Picasso è stato forse l'unico a comprendere le paure di Hitler, a comprendere che la dichiarazione di guerra del Führer all'arte degenerata era una questione politica, perché l'arte non è mai indifferente. Sono soprattutto le opere dell'artista spagnolo e di Matisse a trovare spazio nella galleria.

"Un artista è un politico, attento agli eventi strazianti, ardenti o dolci del mondo".

Una violenza, questa, che ancora oggi getta la sua pesante ombra sugli eredi che in Hitler contro Picasso e gli altri ricostruiscono i fasti familiari e il barbaro modo con cui sono stati dispersi.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.