Gol e beneficenza, Mertens da brividi: "Pizza in strada ai senzatetto"

Share

Gol e beneficenza, Mertens da brividi:

In una società fatta di cultura del sospetto e invidia sociale non è facile che alcuni gesti, seppure semplici e che di certo non cambieranno il mondo, siano subito apprezzati, ma del resto per un giocatore come Mertens la gloria deve venire solo ed esclusivamente dal campo, il resto è una questione personale che con il giudizio della gente, positivo o negativo che sia, nulla deve avere a che fare. In pochi sapevano che "Ciro", come ribattezzato dal popolo partenopeo, nel suo tempo libero si trasforma spesso in pizzaiolo-consegna pizze per i senza tetto. Senza neanche farsi riconoscere, comprò tantissime margherite e le distribuì ai senzatetto della Stazione Centrale. Il simpatico e letale attaccante quando veste i panni da calciatore si dedica agli altri e in questi ultimi mesi più di una volte è stato avvistato e, seppur mimetizzato, riconosciuto mentre portava delle pizze ai clochard della città. Regalò un sorriso ai più deboli.

Dries Mertens dimostra ancora una volta di essere un campione anche fuori dal campo da gioco.

Poi ci sono le visite negli ospedali. Dries Mertens è un centravanti "importante", ma è anche un ragazzo normale. Hanno sposato la causa di un rifugio per cani di Ponticelli, quartiere periferico e anche degradato di Napoli.

Fu proprio il centravanti azzurro a firmare l'appello: "Sono andato con Katrin e il mio amico Antonio al canile "La Fenice" e onestamente sono molto triste, perché ho visto tanti cani abbandonati: chiedo un aiuto a tutti per trovare una famiglia a questi cagnolini". Un canile che senza aiuto il loro aiuto rischiava la chiusura. Non si tira indietro se c'è da dare una piccola soddisfazione a qualche suo tifoso in difficoltà, come, per esempio, la piccola Aurora, bambina malata di cancro che Mertens visita spesso in ospedale e con la quale ha messo in scena un giocoso matrimonio.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.