Flop D'Alema e Minniti, ok Renzi, Casini e Padoan in sfide uninominale

Share

Flop D'Alema e Minniti, ok Renzi, Casini e Padoan in sfide uninominale

Ha il sapore di un addio il commento del senatore Pd Stefano Esposito, che ha annunciato di volersi di ritirare dalla politica: non ha superato la prova delle urne nel collegio di Collegno, conquistato da Roberta Ferrero della Lega Nord.

E Cominciamo da D'Alema, il cui progetto di ricostruzione di una sinistra che fosse più a sinistra del Pd non ha convinto l'elettorato: Massimo D'Alema, perde nel suo collegio storico, quello di Nardò, in Puglia, dove correva per l'uninominale al Senato, battuto da Barbara Lezzi (M5S). Candidata al Senato, arriva terza nella sua città (Genova) dietro al vittorioso del M5S Mattia Crucioli e al candidato del centrodestra, Angelo Vaccarezza. Sulla sua testa, al primo posto, svetta Andrea Cecconi, pentastellato espulso dal partito per il cosiddetto caso "Rimborsopoli", mentre al secondo troviamo la candidata di centrodestra Anna Maria Renzoni.

Nel collegio di Ferrara per Montecitorio il ministro della Cultura uscente Dario Franceschini è stato sconfitto dal candidato del centrodestra. Incerto l'esito per l'outsider Lucia Annibali, candidata a Parma (ma anche in altri collegi plurinominali): se la giocherà fino all'ultimo voto con la candidata di centrodestra Laura Cavandoli. Il candidato premier Luigi Di Maio stravince ad Acerra Camera con il 63% circa. Anche l'alleato socialista Riccardo Nencini, già vice-Ministro alle Infrastrutture e ai Trasporti e leader di Insieme, vince al Senato nel collegio uninominale di Arezzo, staccando la sfidante del centrodestra Tiziana Nisini di soli tremila voti. Maria Elena Boschi è nettamente avanti a Bolzano: oltre il 45% contro il 23 di Michaela Biancofiore. Risultato speculare per Luca Lotti ad Empoli. Si avvia a vincere, in rimonta e di misura, il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan nel collegio di Siena, che ha superato il leghista Claudio Borghi.

Ma il PD non è l'unico partito ad essere insoddisfatto dei risultati. Conquistano invece il seggio alla Camera nella sfida uninominale Beatrice Lorenzin a Modena e Graziano Delrio a Reggio Emilia. I risultati dei "big" della politica riservano esiti scontati, ma anche sorprese in questa tornata elettorale. Nel collegio di Palermo San Lorenzo Pietro Grasso al Senato non raggiunge il 6%.

Alla Camera il titolare del Viminale è in corsa come capolista nella circoscrizione Campania 2 (collegio 3) e Veneto 1 (collegio 1), mentre Franceschini è presente in Emilia Romagna nel collegio 1 in cima alla lista Dem. Al Senato Pinotti guida la lista del Pd al Senato in Piemonte nel collegio 2 e in Toscana nel collegio 1; mentre Fedeli è presente come capolista in Campania nel collegio 1; in Emilia Romagna nel collegio 2; e in Lombardia nel collegio 1.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.