Ex spia russa avvelenata, la May presiede consiglio di sicurezza nazionale

Share

Ex spia russa avvelenata, la May presiede consiglio di sicurezza nazionale

Le autorità intervenute nell'area dove i due erano stati trovati in stato di incoscienza hanno rilevato una "limitata" contaminazione, su cui May ha detto che "il rischio per la salute pubblica è basso".

L'ambasciatore di Mosca è stato convocato stamattina e dovrà "rispondere entro domani" a domande che gli sono state rivolte. May ha ricordato quelli che la Gran Bretagna considera i precedenti a carico della Russia, dal caso Litvinenko, all'annessione della Crimea, alle accuse di interferenze nelle elezioni in altri Paesi.

La Primo ministro Theresa May si rivolgerà ai deputati britannici verso le 17.30 italiane sull'attacco al gas nervino contro l'ex spia russa Sergey Skripal e la figlia a Salisbury, in Inghilterra.

I rapporti della Gran Bretagna con la Russia non sono destinati a tornare al livello di "business as usual".

May ha quindi evocato la possibilità di "estendere le misure" e le sanzioni contro la Russia. Lo ha affermato il ministero degli Esteri russo, riferendosi a quanto detto dal premier britannico alla Camera dei Comuni sulla vicenda dell'avvelenamento dell'ex spia russa del Kgb Sergei Skripal e della figlia Yulia. May ha accusato la Russia di essere "molto probabilmente" dietro l'avvelenamento di Serghei Skripal.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.