Esplosione a Gaza al passaggio del convoglio del premier palestinese

Share

Esplosione a Gaza al passaggio del convoglio del premier palestinese

Una bomba e' esplosa al passaggio del convoglio del primo ministro palestinese Rami Hamdallah, in visita nella Striscia di Gaza.

Sono sette le persone rimaste ferite, mentre i due leader palestinesi sono rimasti illesi. Lo si è appreso da una dichiarazione ufficiale, diffusa dai media palestinesi. Secondo una fonte delle forze di sicurezza e alcuni testimoni, con il premier c'era il capo dell'intelligence palestinese Majid Faraj, anche lui rimasto incolume.

Concentrandosi interamente su Hamas, l'alto funzionario ha dichiarato che l'amministrazione Trump si è impegnata "a trovare una via per un futuro più luminoso per i palestinesi di Gaza", che, ha affermato Greenblatt, "hanno l'opportunità di respingere le politiche fallite di Hamas".

Dopo cinque mesi di assenza Hamdallah aveva deciso di tornare oggi a Gaza - Dopo cinque mesi di assenza Hamdallah aveva deciso di tornare oggi a Gaza, anche su pressione della diplomazia egiziana, per tentare di rilanciare la riconciliazione con Hamas. Progettava di visitare un centro di purificazione di acqua e di avere in seguito colloqui a Gaza City con dirigenti di Hamas. Malgrado l'attacco, non ha finora alterato la prima parte della visita.

La presidenza dell'Autorità nazionale palestinese (Anp, che controlla la parte palestinese della Cisgiordania) ha appena emesso un comunicato per accusare Hamas di essere "responsabile del vile attentato" al convoglio di Hamdallah, che tuttavia ha affermato che "il dialogo tra Anp e Hamas continua". Si è recato al centro di purificazione dell'acqua nel nord della Striscia e le immagini della sua visita sono state trasmesse in diretta dai media locali.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.