Esonero contributivo 2018, Inps pubblica circolare per nuove assunzioni di giovani

Share

Esonero contributivo 2018, Inps pubblica circolare per nuove assunzioni di giovani

L'agevolazione, informa l'istituto, potrà, essere fruita mediante conguaglio operato sulle denunce contributive a partire da mese di competenza marzo 2018.

La legge di Bilancio 2018, sottolinea l'Inps, ha introdotto questa misura "per promuovere forme di occupazione giovanile stabile".

L'Inps, con circolare n. 40 del 2 marzo 2018, ha offerto le indicazioni e le istruzioni per la gestione degli adempimenti previdenziali connessi all'esonero contributivo per le nuove assunzioni, effettuate a decorrere dal 1° gennaio 2018, di giovani lavoratori con contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato a tutele crescenti, come previsto dall'articolo 1, commi 100-108 e 113-114, L. 205/2017.

LE CIFRE - La misura dell'incentivo è pari al 50 per cento dei complessivi contributi previdenziali a carico dei datori di lavoro, con esclusione dei premi e contributi dovuti all'Inail, nel limite massimo di 3.000 euro su base annua, da riparametrare e applicare su base mensile. Dall'assunzione si potrà usufruire dell'agevolazione per 36 mesi dalla data di assunzione del soggetto.

L'Inps precisa inoltre che l'esonero contributivo è concesso pure per l'assunzione a tempo indeterminato di giovani che hanno terminato il periodo di apprendistato e che abbiano un'età inferiore ai 30 anni. In questo caso, il beneficio può essere applicato per un periodo massimo di dodici mesi, fermo restando l'importo massimo pari a 3.000 euro.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.