Elezioni politiche 2018: i primi exit poll

Share

Elezioni politiche 2018: i primi exit poll

In Lombardia e Lazio, dove si sono svolte le elezioni regionali, lo scrutinio partirà dalle 14 di lunedì. Già è successo anche nella nostra storia che tra exit poll e sondaggi ci sono state differenze significative, in un senso o nell'altro. Quello che emerge è che il Voto del Movimento 5 Stelle ha una tendenza molto forte nel Mezzogiorno e che i giovani hanno preferito votare per il M5S rispetto ai partiti di centrodestra. Nel centrodestra Forza Italia dal 13 al 16% in linea al risultato della Lega (13-16%), Fratelli d' Italia 4-6, Noi per l'Italia 1-3.

Secondo gli exit poll del Consorzio Opinio per la Rai, il M5S è il primo partito con una forbice tra il 29 e il 32 per cento. A tallonarlo il PD che oscillerebbe tra un 20.5/23.5%. Forza Italia tra 26 e 36, stessi numeri per la Lega.

Leggero passo avanti della Lega nei confronti di Forza Italia.

Secondo gli "instant poll" forniti dal canale tv La Sette, il Movimento 5 stelle avrebbe ottenuto tra il 28,8 e il 30,8% dei consensi alle politiche di oggi. Il Centro Sinistra vive il crollo del PD e viaggia tra il 24,5% e il 27,5%. Liberi e Uguali, infine, viene dato fra il 3 e il 5%.

Nel centrosinistra Pd: 20-23%; +Europa 2-4%; Insieme 0-2%; Civica Popolare 0-2%. Segue Liberi e Uguali tra il 3 ed il 5%. Gazzetta.it vi aggiornerà in tempo reale su exit poll, proiezioni e risultati a partire dalla fine delle operazioni di voto. A +Europa tra 2 e 8. La lista +Europa con Bonino arriverebbe tra il 2 e il 4%.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.