Di Francesco: "De Rossi ha giocato per Astori, Schick non si discute"

Share

Di Francesco:

"So che devo dimostrare ancora". In attacco sicuri di una maglia da titolare Schick e Under, sulla sinistra altro ballottaggio tra El Shaarawy e Perotti, con il Faraone favorito. Ha solo bisogno di capire ancora bene i movimenti della nostra squadra. Tende ad aprirsi un po' troppo da centravanti, è un'abitudine rispetto a un attaccante veramente centrale.

I padroni di casa si sono svegliati solamente dopo il gol di Manolas, partendo spesso in contropiede. Dobbiamo pensare solo alla gara contro il Torino. Sono giocatori diversi e Schick non è una prima punta e quando non c'è Dzeko si capisce l'apporto del bosniaco nel rendimento della Roma. "In campo dovranno essere tranquilli ma assolutamente concentrati".

Roberto Pruzzo (Radio Radio 104.5): "Contro il Torino la Roma dovrebbe vincere ma se dovesse arrivare un pareggio non sarebbe a fine del mondo. Lavoreremo sulla testa, affrontando la gara con la compattezza avuta a Napoli".

Roma, Di Francesco: il tecnico giallorosso invita il calcio italiano a prendere spunto da una Juventus ieri sera protagonista di una vera e propria impresa a Wembley in Champions League.

"Sono pienamente d'accordo, il concetto è sempre quello di riempire gli spazi giusti".

"Da cancellare assolutamente il primo tempo, sotto tutti i punti di vista". Ciò che conta è tornare alla vittoria, facciamo tante valutazioni ma alla fine conta l'aspetto mentale. Il turnover? Ci sono momenti e momenti. A Napoli ci siamo anche arretrati per la forza dell'avversario.

"Oggi non è stato aiutato dalla prestazione del primo tempo". Sono scelte ponderate". Di Francesco spiega la sua ricetta per risalire: "Il lavoro, il campo e basta: non conosco altre medicine. Viene dalla Sampdoria dove non ha fatto 40 partite con continuità. Ora siamo a marzo, se la sente di definirlo al 100%? "Spero che giochi pensando esclusivamente alla partita di stasera senza fare troppi calcoli di formazione". Non guardiamo indietro, guardiamo avanti.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.