Delrio: "Esecutivo del presidente? Valuteremo". Poi frena: "Governi chi ha vinto"

Share

Delrio:

Ma se dal Colle dovessero arrivare pressioni per formare comunque un governo (che sia esso un governo del Presidente o un esecutivo di scopo?): ecco, allora forse le cose potrebbero cambiare. "Si valuterà, il presidente della Repubblica ha sempre la nostra massima considerazione" ha detto in radio il ministro dei Trasporti, aggiungendo che "noi siamo all'opposizione non per un capriccio ma perché gli elettori ci hanno messo lì". Lo dice Graziano Delrio, a quanto si apprende, nel suo intervento in direzione Pd. "Noi siamo disponibili ad ascoltare, diversamente da quello che hanno fatto Lega e M5S nel corso dell'ultima legislatura". Ci hanno detto che adesso tocca a loro.

Delrio poi è tornato sul passaggio sull'eventuale appoggio a un governo. "Dico ai militanti: il Pd c'è ancora, non siamo una sfumatura tra il giallo dei Grillini ed il blu dei leghisti". "Dobbiamo nettamente distinguere i nostri profili, il Movimento si è candidato alle urne con un programma incompatibile con il nostro".

Nicola Zingaretti segretario del Pd "non l'ho escluso, è uno dei nomi che può dare un contributo per la riscossa del Pd, ma non è il momento della scelta dei nomi".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.